Archivi categoria: Cinema

Jeep’s Blues

Quote from “American Hustle” the movie :

[Irving and Sydney are sat in a room listening to one of Ellington’s records]
Irving Rosenfeld: Who starts a song like that?!
Sydney Prosser: It’s magic.
Irving Rosenfeld: It’s magic.

Chi inizierebbe con una canzone cosi?
Capolavoro
Jeep’S Blues by Duke Ellington live at Newport 1956

Annunci

Here comes the sun

Per dimenticare una Pasquetta “nuvolosa” ecco a voi un bel time lapse realizzato da me il giorno di Pasqua…

Buona Visione

Nicola

 

Have a good journey Shirley…

L’attrice hollywoodiana avrebbe compiuto 86 anni il 28 aprile. Divenne una star mondiale negli anni Trenta, quando da bambina fu protagonista di numerosi film. Era nata il 23 aprile del 1928 a Santa Monica. Tra le sue interpretazioni più note Riccioli d’oro (1935), Shirley Aviatrice (1936), Zoccoletti olandesi (1937) e Rondine senza nido (1938). L’attrice e cantante è deceduta ieri nella sua casa di Woodside, California, per cause naturali.

In onore di Shirely Temple è stato creato anche un popolare cocktail analcolico che porta il suo nome (lo inventò un barman del “Royal Hawaiian Hotel” a Waikiki, Hawaii).

La ricetta originale prevede: una parte di sciroppo di granatina due parti di ginger ale due parti di acqua aromatizzata gassata (limonata, soda) Il cocktail va servito accuratamente mescolato in un bicchiere alto (come per esempio il “Collins”) o un generico Tumbler, con del ghiaccio o liscio e guarnito con un disco di limone e/o una ciliegia candita.La ricetta originale prevede: una parte di sciroppo di granatina due parti di ginger ale due parti di acqua aromatizzata gassata (limonata, soda) Il cocktail va servito accuratamente mescolato in un bicchiere alto (come per esempio il “Collins”) o un generico Tumbler, con del ghiaccio o liscio e guarnito con un disco di limone e/o una ciliegia candita.

Anche i Beatles la celebrarono, a loro modo, attraverso la celebre copertina del loro album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dove appariva una bambola con le fattezze di Shirley Temple sulla cui maglietta è sovrimpressa una frase ironica rivolta alla band rivale, ma amica, “Welcome The Rolling Stones”.

Di seguito un video della piccola “Riccioli d’oro”.

 

Enhanced by Zemanta

Uno sguardo più da vicino alla Grecia, con il nuovo film di Vinicio Capossela

Il 3 dicembre uscirà nei cinema italiani Indebito, il film di Vinicio Capossela e Andrea Segre che racconta la crisi greca sulle note del rebetiko, la musica popolare greca nata alla fine del diciannovesimo secolo.

Dopo essere stato presentato al Festival di Locarno e a quello di Internazionale a Ferrara, Indebito sarà proiettato nelle sale martedì 3 dicembre alle 20.30, per un solo giorno, con una speciale diretta via satellite dal cinema Anteo di Milano.Durante il collegamento Vinicio Capossela e Andrea Segre racconteranno agli spettatori la nascita del film e la sua realizzazione.

L’elenco delle sale che partecipano all’iniziativa è disponibile a questo indirizzo , dove è possibile anche comprare i biglietti per gli spettacoli.

“La frase ‘non siamo mica la Grecia’ dovrebbe essere sostituita dalla più kennedianasiamo tutti greci’, perché in Grecia è in questo momento più scoperto ed evidente il meccanismo economico, sociale, politico in via di sperimentazione in tutti gli altri paesi. Per una volta questo paese sembra essere più avanti su una strada che è la stessa per molti”, ha detto Vinicio Capossela commentando il film Indebito.

Fonte: Internazionale

Appuntamento al Cinema: Questione di tempo (About time)

Dai creatori di Love actually , Notting Hill e Quattro matrimoni e un funerale, un film romanticamente sensibile, intensamente delicato e con un inconfondibile tocco di humor inglese.

So brilliant! So British!

Da vedere!!!

Isidoro Nigri

 

Italy in a day: il social movie firmato Gabriele Salvatores

20131026-093517.jpgOggi, Sabato 26 ottobre 2013 è stato scelto come il giorno di Italy In A Day, progetto cinematografico documentario ricalcato sull’originale Life In A Day su progetto di Ridley Scott, circolato su Youtube nel 2010, definito il primo social movie.
Prodotto da Indiana Production e da Rai Cinema con Gabriele Salvatores alla regia, Italy In A Day sabato prossimo darà la possibilità di mostrare a tutti, e non solo agli “amici di bacheca”, la nostra quotidianità: che si tratti di portare a spasso il cane, accogliere in aeroporto un gruppo di ceramisti tedeschi o affrontare un’operazione chirurgica; la prima colazione in famiglia, i capricci del figlio, la macchina che si è rotta, la spesa al supermercato dell’ultimo minuto; la telefonata via Skype a un amico lontano, il cinema del sabato sera o la nascita di un figlio… niente è banale, tutto è ben accolto.
I filmati verranno in seguito selezionati e montati per creare l’affresco di un giorno in Italia.

Ciak si gira!!!

Per ulteriori informazioni e per partecipare cliccate sul seguente link
italy in a day

The Fifth Element (Il Quinto Elemento)-1997

Vi riporto qui una mia personale opinione su un film appena visto: Il Quinto Elemento.

Il film ha un cast di tutto rispetto. Solo per citare alcuni nomi: Gary OldmanBruce WillisIan HolmMilla JovovichChris Tucker.

Mi è piaciuto sin dall’inizio, mai un punto morto. Il regista Luc Besson riesce a conciliare azione e fantascienza con successo. Prende il meglio da grandi successi cinematogrfici come Blade Runner, Alien , Star Wars e lo rielabora a regola d’arte. Il risultato, a mio modo di vedere, è fantastico.

Inoltre, fornisce anche spunti per riflessioni profonde, come quello che vi propongo di seguito, tratto da una delle scene finali del film : 

Leeloo: Voi umani agite in modo strano…

Korben Dallas: Che vuoi dire?

Leeloo: Quello che create lo usate per distruggere…

Korben Dallas: Già… La chiamano “Natura Umana”.

Invito tutti gli appassionati di cinema alla visione di questa pellicola che, si può senza alcun dubbio annoverare tra i Cult.

Buona Visione!

Rush, il film.

Premetto che la mia non vuole essere assolutamente una recensione ma semplicemente una personale opinione su un film che ho visto in questi giorni al cinema: Rush.


La pellicola, firmata da Ron Howard (il “Richie” di Happy Days), già famoso per film come Apollo 13, A Beautiful mind, Il Codice da Vinci, Angeli e Demoni, narra della storia di due grandi campioni della Formula 1 degli anni ’70, Niki Lauda e James Hunt.
In particolare della sfida quasi mortale che nel 1976 vide Lauda passare tra le fiamme dell’incidente al Nürburgring, il circuito che la leggenda della F1 Jackie Stewart aveva soprannominato “L’inferno verde”, e poi, dopo solo 42 giorni, di nuovo in pista, a Monza, per non permettere a Hunt di strappargli il primato in classifica. Altri tempi, altri eroi.
A parte l’ottima regia, la ricostruzione realistica degli avvenimenti e l’ottima colonna sonora, alla fine del film sono tornato a casa con un interrogativo ed una certezza.
L’interrogativo, a cui lascio a voi la risposta, è : Cosa spinge l’uomo a voler superare i propri limiti anche a costo di rimetterci la vita?
La certezza invece è stata che, aldilà della competizione puramente sportiva , quello che conta sono sempre la stima ed il rispetto, valori che hanno contraddistinto questi due grandi uomini prima che campioni.

Tirando le somme, mi sento di consigliare la visione di questa pellicola anche a chi magari non è appassionato di Formula 1 e di farsi coinvolgere dalla storia di questi due grandi piloti.

Orari Proiezione Uci Cinemas Perugia