Crepuscolo sul mare… Twilight on the sea

Ascoltate questa composizione e mentre lo fate, rilassatevi e chiudete gli occhi, vi sembrerà di essere al crepuscolo sul mare.

Provateci e fatemi sapere…

Listen to this composition, and as you do, relax and close your eyes, will seem to be at twilight on the sea.

Give it a try and let me know …

L’autore

Piero Umiliani nasce a Firenze il 17 luglio del 1926. A cinque anni scopre il pianoforte del nonno materno e una zia insegnante di musica gli impartisce le prime lezioni. Lui, appena può, strimpella le note di “Pippo Non lo Sa” di Gorni Kramer, il primo brano che ha ascoltato alla radio.

Diplomato in contrappunto e fuga al conservatorio di Firenze, si esibisce sin dagli anni quaranta con Pippo Barzizza e Francesco Ferrari, diventando ben presto un’importante figura del jazz italiano; collabora con Gianni BassoOscar Valdambrini e Gil Cuppini. Dal 1954 si trasferisce a Roma dove avvia un ottetto jazz e inizia l’attività di arrangiatore, ed incide numerosi dischi con il cantante Rino Loddo tra il 1955 ed il 1956. Nel 1959 cura le musiche del programma televisivo Il Mattatore, con Vittorio Gassman.

Nei primi anni sessanta conduce in RAI alcune trasmissioni televisive dedicate al jazz, ma lavorerà soprattutto come compositore di colonne sonore per il cinema. Compone il famoso Valzer della toppa, scritto da Pier Paolo Pasolini, brano reso celebre da Laura Betti e in seguito da Gabriella Ferri. Sul finire degli anni novanta, la musica di Umiliani è stata rivalutata grazie all’esplosione del fenomeno lounge, ovvero brani ispirati ad atmosfere da quelle colonne sonore, esotiche, maliziose e divertenti delle quali Piero Umiliani fu uno dei massimi esponenti. Una numerosa serie di raccolte e ristampe di grosso successo (per lo più realizzate da Right Tempo e Cinevox) convinsero Umiliani a rimettersi in pista anche dal vivo partecipando a diversi festival e rassegne fino all’ultimo concerto, tenuto al Classico Village per il Roma Jazz Festival, il 25 ottobre del 2000.

La nuova carriera di Umiliani prosegue sino al febbraio del 2001 quando viene improvvisamente a mancare.
La sua musica però continua, inarrestabile, ad affascinare il mondo. Il respiro internazionale delle composizioni di Umiliani trova ancora conferma nel 2005 quando Steve Soderbergh inserisce il brano “Crepuscolo sul Mare” nella colonna sonora del film Ocean’s Twelve con George Clooney e Brad Pitt, l’’anno successivo la BBC gli dedica uno speciale radiofonico in due puntate e alla Casa del Jazz di Roma la formazione del pianista Enrico Pieranunzi celebra il maestro con la serataOmaggio a Piero Umiliani nell’ambito della Festa del Cinema 2006.
Nel 2007 il gruppo inglese dei Cake realizza nel 2007 una versione pop-rock di “Mah Nà Mah Nà” inserita dal New York Post tra le migliori quindici cover mai realizzate nella storia della musica e nel giugno del 2008 nell’ambito del Ravenna Festival, l’Antonello Vannucchi Octet – formato in gran parte da musicisti dell’orchestra di Umiliani – si esibisce sul palco del Teatro Socjale in una serata dedicata interamente alle musiche del maestro.
Il 2009 segna il ritorno alla grande popolarità di “Mah Nà Mah Nà”, video della Walt Disney Pictures legato alla colonna sonora del film Maga Martina e il Libro Magico del Draghetto ( Lilly the Witch: The Dragon and the Magical Book), produzione internazionale affidata al regista premio Oscar Stefan Ruzowitzki.

Annunci

Comment make me Happy!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...